Attualità Gela

E dal pronto soccorso il sindaco disse: Mi dimetto

Messinese è un ex Movimento Cinque Stelle

Gela - Il sindaco di Gela, Domenico Messinese, si è dimesso ufficialmente alle 13.50 tramite una mail certificata. Lo ha fatto dal pronto soccorso dove era stato portato in seguito ad un malore avuto dopo la sfiducia, dove era stato portato circa un'ora prima.
Nella mail il primo cittadino ha evidenziato che per legge ha comunque venti giorni i tempo per formalizzare le dimissioni.

Il primo cittadino ha avuto un abbassamento di pressione mentre era in aula ed ha ricevuto i primi soccorsi dai due consiglieri medici firmatari della sfiducia, Carmelo Orlando e Antonino Biundo.

La seduta è iniziata alle 10,33. In apertura di seduta il sindaco ha annunciato le dimissioni della giunta. Nella prima parte del dibattito gli interventi hanno fatto registrare contrasti tra Diventerà Bellissima e Forza Italia. Il movimento del presidente Musumeci ha scelto di astenersi essendo contrario alla sfiducia e al commissariamento della città. Il M5s ha chiesto scusa alla città per aver candidato Messinese. Alle 12,40 dopo la pausa a causa dl malore del sindaco i lavori sono ripresi.