Giudiziaria Catania

Incarichi alla Monterosso, a giudizio Lombardo, Crocetta e 12 ex assessori

Gli incarichi sarebbero stati illeciti

Catania - A giudizio gli ex governatori della Sicilia, Raffaele Lombardo e Rosario Crocetta, per gli incarichi dati a Patrizia Monterosso. La Procura della Corte dei Conti ha fissato per il 20 marzo alle 9,30 l'udienza. Insieme a loro anche 12 ex assessori regionali ai quali chiede il pagamento di 893.942 euro in favore della Regione a conclusione dell'istruttoria aperta sulla nomina e la successiva riconferma a segretaria generale di Patrizia Monterosso, perché ritenute 'illecite'.

Questa è la tesi del procuratore regionale della Corte dei conti, Gianluca Albo. Con Lombardo gli ex assessori Alessandro Aricò, Accursio Gallo, Beppe Spampinato, Daniele Tranchida, Amleto Trigilio, Marco Venturi; con Crocetta anche Mariella Lo Bello, Vania Contrafatto, Giovanni Pistorio, Bruno Marziano, Baldo Gucciardi e Luisa Lantieri.

Il procedimento ha origine da "varie segnalazioni" e soprattutto da una "articolata denuncia" del Dirsi, il sindacato dei dirigenti regionali.

Oggi Patrizia Monterosso, non confermata al vertice di Palazzo d’Orléans da Nello Musumeci, è direttore generale della Fondazione Federico II, all’Ars.