Cronaca Vittoria

Spaccio a Vittoria, arrestata coppia

In casa dei due è stata trovata cocaina.

Vittoria - Contrasto allo spaccio di stupefacenti da parte della polizia di Vittoria. Sono state arrestate in flagranza di reato tre persone.
In particolare, è stata eseguita una prima perquisizione domiciliare presso l’abitazione del vittoriese A.S., di 39 anni, già noto alle Forze dell’Ordine. Al momento del controllo in casa si trovava la convivente, C.E.S. di 38 anni di origine ungherese. Quest’ultima dopo aver compreso la ragione della presenza del personale di Polizia, con una banale scusa si introduceva in bagno tentando di disfarsi di un involucro. L’involucro recuperato, costituito da due pacchetti di sigarette, attaccati tra loro con del nastro di carta adesivo, racchiudeva sei confezioni di plastica bianca termosaldata contenente verosimilmente cocaina, nonché un bilancino di precisione perfettamente funzionante.

Nella circostanza veniva sequestrata la sostanza, complessivamente quantificata in 3,15 grammi circa, 0,5 grammi per ogni singola dose, nonché la somma di 700,00 euro, trovata in possesso della donna nel corso della perquisizione, in quanto ritenuta il provento dell’attività delittuosa.
La coppia è stata arrestata.

E' stata perquisita anche l’abitazione di un’altra persona di origine marocchina, M.K. di 47 anni, già noto agli Uffici di Polizia, conclusasi negativamente in relazione alla ricerca dello stupefacente, ma nel corso della quale emergevano sospetti circa la legittimità della fornitura elettrica. E' stata accertata la manomissione dei cavi della rete elettrica tramite lo scorticamento e il danneggiamento degli stessi al fine di consentire l’allaccio abusivo del contatore, la cui fornitura risultava formalmente cessata.
L'uomo è stato arrestato per il reato di furto aggravato di energia elettrica.