Scuola Modica

Doppi turni al Verga di Modica. Piazza: “Allo scaricabarile non ci sto”

L’ex Provincia non è stata informata dal dirigente scolastico sulla necessità di nuove aule

Modica - Le tante verità sui doppi turni del liceo Verga di Comiso. Si gioca su più tavoli. O meglio a scaricabarile. Partiamo dall’inizio. Il dirigente scolastico del ‘Verga’ per allargare l’offerta formativa propone all’ex Provincia di Ragusa di istituire il nuovo liceo Coreutico. A verbale viene iscritto che il nuovo corso non deve avere alcun onere a carico del Libero Consorzio Comunale di Ragusa stante le difficoltà finanziarie dell’ente. Interviene il sindaco di Modica Ignazio Abbate che si assume, sempre a verbale, l’onere di provvedere lui mettendo a disposizione locali e sala danza. Il corso viene autorizzato. Ad inizio di anno scolastico il dirigente del ‘Verga’ ha un problema di aule così decide di istituire i doppi turni senza informare il Libero Consorzio Comunale di Ragusa che ha la necessità di avere più aule. D’altronde non avrebbe potuto farlo perché ai tecnici dell’ex Provincia non risulta che il fabbisogno di aule sia cambiato rispetto all’anno scorso, tutt’al più c’è bisogno di un’aula in più per il Coreutico che avrebbe dovuto assicurare il sindaco Abbate che, nel momento in cui, non può rispettare l’impegno a suo tempo assunto ‘scarica’ sul Libero Consorzio Comunale dicendo che il ‘Verga’ (giustamente) è di competenza provinciale. Ma il ‘peccato’ originale è l’istituzione del Coreutico (tant’è che per l’inaugurazione del nuovo corso sono invitati tutti, tranne il rappresentante del Libero Consorzio Comunale (guarda caso l’ente che ha la competenza!), proprio a riprova del fatto che l’operazione è stata concepita a livello locale tra dirigente scolastico e sindaco, fatto salvo poi quando scoppia il problema del ‘doppio turno’ scaricare sull’ex Provincia. Stavolta il Commissario Salvatore Piazza non ha fatto finta di nulla ed ha sbottato. Ai genitori che ha incontrato giovedì pomeriggio ha detto come stanno chiaramente le cose, ovvero che l’ex Provincia non è stata informata dal dirigente scolastico sulla necessità di nuove aule e che per gli spazi del Coreutico avrebbe dovuto garantire il comune di Modica. Come finirà non sappiamo, ma la frittata non si può girare a piacimento. E soprattutto penalizzando alunni e genitori con gli odiosi doppi turni.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg