Cronaca Modica

Jacopo Palazzolo, una morte assurda

Aveva 14 anni

Modica - Una morte assurda. Jacopo Palazzolo, 14 anni, è morto dopo essere stato incornato da un vitello di una mandria di proprietà della sua famiglia. Figlio di un allevatore di Frigintini, Jacopo, insieme agli altri due figli, dava una mano nell'azienda di famiglia. Studente dell'istituto Agrario, juventino appassionato, il ragazzino sabato pomeriggio ha fatto una attività consueta. Riaccompagnare gli animali in stalla. 

Qui è successo qualcosa di comprensibile. Un vitello gli ha dato una testata all'addome, incornandolo. Il ragazzo era solo. A un certo punto i genitori, non vedendolo rientrare a casa (l'abitazione e l'azienda sono vicine) si sono allarmati e sono andati a cercare il figlio. Qui lo hanno trovato riverso a terra, ferito gravemente al torace e all'addome. Trasferito d'urgenza al Maggiore di Modica, il ragazzo è stato ricoverato in Rianimazione, dove è spirato poco dopo le 19. 

L'azienda agricola dei Palazzolo è una azienda moderna. Jacopo era abituato a fare l'operazione di ricovero degli animali, una mansione consueta per lui. Il vitello che lo ha incornato sarà ora abbattuto. I carabinieri hanno interrogato i genitori dello sfortunato ragazzo, chiaramente distrutti dal dolore e in stato di shock insieme agli altri due figli.

La salma non è stata ancora restituita alla famiglia. I funerali martedì alle 10,30 nella chiesa di San Pietro. Jacopo era cugino del cantante Giovanni Caccamo.