Cultura Una riflessione

Fornace Penna, perdere il finanziamento e perdere l'identità del manufatto

Le pietre della Fornace sono la sua identità irripetibile

Scicli - Il popolo dei "salvagisti", in coro, "bisogna evitare di perdere 500 mila euro di finanziamento e agire in fretta" altri parlano "Successivamente, avendone titolo, si incomincerà a parlare della sua destinazione".
Ma quale destinazione? Niente si può svolgere dentro, nessuna destinazione d'uso è possibile.
Capite bene, il perno non è perdere il finanziamento, quanto come applicare, come spendere quelle risorse per mantenere la testimonianza nella sua identità unica e riconoscibile. Su quell'agire è la questione vera. L'intervento è difficile se nel rispetto di quanto appena raccomandato. È forse quella incapacità a tenere ferma ogni azione? È forse la coscienza di non sapere come agire che fa perdere tempo? Se è così, sono contento perchè vuol dire una nuova coscienza si è sovrapposta al fare irrispettoso che ho verificato in altri casi risolti spalmando betoncino sopra una rete elettrosaldata, tutto sulle venerabili pietre.
La soluzione c'è.
Firenze ha insegnato al mondo il restauro dei monumenti e l'Opificio delle Pietre Dure ne è ancora vanto mondiale. Le pietre della Fornace sono la sua identità irripetibile. Ho spiegato più volte - in oltre trenta anni di ricerche e decine di pubblicazioni - come bisogna amare e saper leggere la singolarità dei libri di pietra giustapposti nella fabbrica della Fornace. Perché dietro quelle pietre c'è la mano dell'uomo che le ha cavate, lavorate, le cura nella posa nell'unicità della materia e della singolarità. La fornace è una sorta di trattato di mineralogia antropica. Tutto secondo la partitura della capacità del progettista Ignazio Emmolo.
Nessuno vuole il crollo della Fornace - notevole il suo valore testimoniale complesso qui da spiegare - se intervento ci deve essere sia da parte di specialisti con elevata competenza per il bene della testimonianza.
Capite come non è questione di fondi da perdere, ma ben più importante del Manufatto che può diventare altro da se e dalla sua notevole storia?
Ora la crociata dei "salvagisti" per slogan senza cognizione, si ostinerà a dire altro per mostrare visibilità. Sono stanco di gente che ignora e cerca di mettersi in figura strumentalizzando un innocente opera monumentale frutto dell'ingegno di tecnico eccellente.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg