Appuntamenti Ragusa

Partite contro l'omofobia a Ragusa

Il 29 settembre

Ragusa - Partite su generis per difendere la libertà di genere. Torna la manifestazione "Placca l'omofobia" giunta alla sua quinta edizione con l'organizzazione di Agedo (associazione di genitori, parenti e amici di persone Lgbti) in collaborazione con la squadra Ragusa Rugby. Un grande appuntamento sportivo che coinvolge i giocatori di rugby siciliani in divertenti partite di precampionato durante le quali si dà spazio anche a vari momenti di riflessione per dire no ad ogni tipo di discriminazione sessuale e di genere.

Appuntamento questo sabato pomeriggio 29 settembre a partire dalle ore 16 con le sfide amichevoli con i Briganti di Librino, presentate da Elvira Adamo. Si inizia con la categoria under 14, e poi a seguire, alle ore 17, lo scontro in campo con le squadre senior femminili per poi concludere alle ore 18 con le squadre senior maschili. "Placca l'omofobia" vivrà anche più momenti di spettacolo in quanto l'associazione Lebowski Music Network, che sostiene l'evento insieme ad Amnesty International Gruppo 228, Nemoprofeta, Try Changing, Arcigay Ragusa e Gaypost.it, ha deciso di organizzare nella stessa giornata la sua nuova 14esima edizione del festival Indian Summercump che vedrà in serata ben tre live sul palco allestito al campo: il gruppo alternative/rock The Shameless che gioca in casa, l'intimistica band Silent Carnival e in chiusura gli attesissimi Uzeda, la nota band siciliana dal rock vulcanico. Durante la giornata sarà allestito un vero e proprio village con postazioni ristoro, stand, proiezioni video, banchetti informativi, musica per un "terzo tempo" continuo.

"Quest'anno la manifestazione si amplia e offre, grazie all'Indian Summercump, importanti momenti di spettacolo che permetteranno a tutti di poter vivere l'evento anche fino a tarda sera - Luca Tavernese, team manager e coordinatore eventi del Ragusa Rugby - Sarà una grande festa da vivere insieme ad amici e alla propria famiglia per dire no ad ogni tipo di discriminazione sessuale e di genere". Ed Erman Dinatale, presidente del Ragusa Rugby aggiunge: "Lo sport contro ogni stereotipo e pregiudizio esaltando l'inviolabile libertà di vivere la propria affettività come si vuole, senza essere per questo considerati diversi. Un messaggio carico di positività ed energia che lanciamo all'intera collettività affinché ragazzi e ragazze, secondo il proprio orientamento sessuale o di identità di genere, si sentano alla pari degli altri coetanei". Ci saranno anche proiezioni video e banchetti informativi per chi vuole meglio conoscere le attività dell'Agedo, impegnata nell'affermazione dei diritti civili e del diritto alla identità personale di persone Lgbti contro pregiudizi, paure e stereotipi. "Con la manifestazione Placca l'omofobia - commenta Anna Battaglia, presidente di Agedo Ragusa - rilanciamo un messaggio che deve essere chiaro a tutti. Non possono esserci discriminazioni o differenze rispetto alla propria identità di genere. Per questo da anni come associazione lottiamo per i diritti civili e a Ragusa abbiamo anche attivato un punto ascolto presso il centro sociale dei Gesuiti, aperto ogni primo mercoledì del mese dalle 18, che consente di svolgere incontri con personale specializzato con l'obiettivo di fornire informazioni corrette, accoglienza e spazi di confronto, supporto individuale qualificato in contesto protetto". A fianco dell'evento vari sponsor privati, la grafica è curata da Salvo Nicolosi, le illustrazioni da Guglielmo Manenti, lo spot è stato realizzato da Massimiliano Tumino e Raffaella Spadola