Cronaca Avola

Arrestato l'ex fidanzato della figlia di Loredana Lopiano. Ha confessato

In carcere è finito Giuseppe Lanteri di 19 anni, l’ex fidanzato della figlia della vittima

Avola - E’ stato fermato nella notte il giovane accusato di avere ucciso ieri mattina ad Avola Loredana Lo Piano, l’infermiera di 47 anni raggiunta da diversi fendenti mortali. In carcere è finito Giuseppe Lanteri di 19 anni, l’ex fidanzato della figlia della vittima. Il giovane è stato rintracciato dopo la mezzanotte sugli scogli lungo la costa ad Avola. I poliziotti del Commissariato di Avola lo hanno intercettato grazie ai contatti telefonici con il cognato a Trapani. Dopo il fermo il giovane è stato interrogato per tutta la notte alla presenza del suo legale.

La donna è stata accoltellata a morte davanti alla porta della sua casa nel pieno centro di Avola. E’ stata lei ad aprire la porta al suo assassino, che le ha inflitto diverse coltellate al collo. Subito sono scattati i soccorsi, ma per la donna non c’è stato nulla da fare. Secondo una prima ricostruzione, l’omicidio è avvenuto intorno alle 7.30 del mattino, quando la donna ha aperto la porta della sua casa in via Savonarola ed è stata accoltellata più volte. Il marito era già uscito di casa per andare a lavoro. Era in casa la figlia diciottenne, in stato di shock dopo aver dato l’allarme.

Ha confessato, senza spiegare perchè l'ha uccisa

Giuseppe Lanteri ha ammesso le sue responsabilità, senza però chiarire il movente del delitto. Avrebbe raccontato di essersi presentato intorno alle 7.30 di mattina a casa dell'ex fidanzata per «avere un incontro chiarificatore», ma non con la ragazza, piuttosto proprio con la 47enne, che si era dimostrata con lui sempre «gentile e cortese». E col sorriso, stando a quanto ricostruito dagli agenti del commissariato di Avola che indagano, lo avrebbe accolto sulla porta anche l'ultima volta.

Il 19enne però si è presentato con un coltello in tasca, nonostante, ha detto agli investigatori, volesse solo un incontro non tanto per rimettersi con la sua ex, ma "per tornare a rapporti più pacifici". Sulla porta di casa, Loredana Lopiano sarebbe riuscita a scambiare solo qualche battuta, mentre la figlia, in un'altra stanza, si stava preparando per andare a scuola. Uno scambio di battute durato solo qualche secondo, prima di essere raggiunta dalle coltellate mortali. Tutti elementi che fanno pensare però alla premeditazione.

Dopo il delitto, Lanteri è scappato ma sarebbe rimasto per tutto il giorno ad Avola. Determinante per individuarlo è stato seguire le tracce del suo cellulare. I poliziotti hanno subito ristretto il campo delle ricerche sul 19enne dopo aver raccolto testimonianze ed elementi che lo collocavano in via Savonarola proprio all'ora del delitto. Il giovane è stato portato negli uffici del commissariato di Avola dove è stato interrogato per poi essere trasferito in carcere.

Loredana Lopiano lascia due figlie e un marito. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1542718751-3-triumph.gif