Attualità Ragusa

Progetti d'architettura in 3D a Ragusa

I progetti tecnici prendono vita e forma e abbandonano lo schermo del computer per trasferirsi in una dimensione che abbraccia i sensi umani.

Ragusa - Un aperitivo d'architettura per presentare anche a Ragusa la realtà virtuale applicata ai progetti tecnici. Dalla carta millimetrata ai visori 3D per immergersi a 360 gradi all'interno di quello che sarà l'ambiente di casa o di lavoro ripensato e riprogettato. Un popolatissimo incontro, promosso da DFG Architetti, ha consentito anche nel capoluogo ibleo di cambiare punto di vista presentando i progetti di architettura in una nuova veste. Le esigenze dei proprietari di case sono aumentate con il cambiare delle generazioni. Da qui l'idea di utilizzare la realtà virtuale con visori 3D. I progetti tecnici prendono vita e forma e abbandonano lo schermo del computer per trasferirsi in una dimensione che abbraccia i sensi umani. Indossando gli speciali visori è possibile vedere, come fossero reali, gli ambienti ancora solamente progettati ma che diventano "veri" grazie a questa nuova tecnologia. Nel consueto appuntamento che periodicamente lo studio DFG organizza nella propria sede di Ragusa, in viale dei Platani, gli architetti Davide Scrofani, Ferdinando Mazza e Giuseppe Francone hanno voluto far conoscere le nuove modalità con cui immedesimarsi all'interno dei progetti che poi riguarderanno case o ambienti di lavoro in cui vivere.

"Il nostro è sempre un confronto aperto con clienti, amici ed aziende collaboratrici ma che quest'anno ha avuto anche un lato più comunicativo - spiega Davide Scrofani - Con la nostra divisione che si occupa del 3D si ha adesso la possibilità di visualizzare i progetti o le modifiche delle proprie abitazioni attraverso i visori speciali che permettono di far visionare caratteristiche e dettagli che precedentemente si potevano solamente immaginare". Le immagini proiettate all'interno dei visori sono dei render digitali che il cliente può osservare in modo interattivo. "Ciò permette di vedere tutto il progetto in tre dimensioni come se fosse intorno a noi, con la possibilità di cambiare sistemazione dei mobili o colore del pavimento o materiale delle rifiniture in pochi click - spiegano Ferdinando Mazza e Giuseppe Francone - In questo modo si potrà trovare ciò che più si adatta alle varie esigenze". Sorpresi coloro che hanno provato questa nuova visione dei progetti. "A molti è sembrato di essere già nella propria nuova casa, c'è anche chi ha provato a camminare all'interno, dimenticando però che era "solo" realtà virtuale e che i lavori devono ancora iniziare", commentano gli architetti a conclusione dell'aperitivo d'architettura, ormai divenuto un tradizionale appuntamento per la città di Ragusa.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg