Cronaca Noto

Tamponamento a catena? No, guerra d'amore, a colpi di catena

Un inseguimento in centro, per punire l'onta del tradimento

Noto - Agenti della Polizia di Stato, in servizio al commissariato di Noto, hanno denunciato due uomini entrambi conosciuti alle forze di polizia rispettivamente per i reati di falsità ideologica e danneggiamento, violenza privata e lesioni personali.

Il 26 settembre gli agenti del commissariato intervenivano in via Salvo D’Acquisto per un incidente stradale. Dalle prime dichiarazioni rese dalle persone coinvolte tutto faceva pensare a un normale sinistro causato da un tamponamento a catena.

Gli investigatori del commissariato sospettando che i fatti si fossero svolti in maniera diversa dalle dichiarazioni delle parti antagoniste hanno esperito immediate indagini di polizia giudiziaria che hanno consentito di acclarare la verità.

Uno dei due denunciati, a bordo del suo scooter affiancava l’autovettura dell’altro denunciato, il quale in passato aveva avuto una relazione sentimentale con la propria moglie, costringendolo a una fuga e a un successivo inseguimento che culminava con il sinistro stradale in cui venivano coinvolte altre autovetture. Il conducente dell’auto fuggiva a piedi mentre il suo antagonista, sceso dallo scooter, gli danneggiava l’autovettura a colpi di catena. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg