Cronaca Ragusa

Due napoletani con biglietti ferroviari acquistati illecitamente

Una turista piemontese in vacanza a Ragusa che si è accorta che la sua carta di credito era stata utilizzata per l’acquisto di biglietti ferroviari

Ragusa - Le truffe telematiche e le clonazioni di carte di credito sono oggi un fenomeno molto diffuso, che vede molti autori spesso impuniti a causa delle difficoltà nello svolgimento delle indagini e nel rintraccio degli autori dei reati. Diverso è il caso di due truffatori provetti che da Ragusa ci ha portato a Napoli. Infatti tutto è partito dalla denuncia sporta presso la Stazione Carabinieri di Ragusa Ibla da una turista piemontese in vacanza nel capoluogo ibleo che si è accorta che la sua carta di credito era stata utilizzata per l’acquisto di biglietti ferroviari per un importo di circa 400,00 euro. Acquisiti tutti i dettagli necessari i militari della stazione di Ibla si sono messi subito alla ricerca dei malfattori ed hanno anche interessato i colleghi della Stazione di Napoli Borgo Loreto per un supporto “materiale” e locale all’attività di indagine.

Infatti grazie alle informazioni acquisite i colleghi sono saliti a bordo del treno Italo Napoli-Venezia ed hanno trovato nei posti prenotati con la carta di credito della turista malcapitata due 40enni napoletani con precedenti penali. I due avevano i titoli di viaggio acquistati ai danni della turista e sono stati pertanto denunciati per ricettazione e concorso in indebito utilizzo di carta di credito, mentre i biglietti sono stati sequestrati. È così che il loro viaggio è finito prima ancora di iniziare.

Una storia a lieto fine questa che non fa altro che continuare a metterci in guardia sui rischi derivanti dall’utilizzo di carte magnetiche e che conferma la necessità e l’utilità di denunciare qualsiasi reato.