Attualità Catania

Alluvione in Sicilia, Di Maio: sto arrivando!

«Risorse per rendere agibili gli edifici pubblici e nel weekend sarò in Sicilia per fare stime anche riguardo ai danni che hanno colpito gli edifici privati». Sopralluogo «pure nelle aree colpite in queste ore da nubifragi»

Catania - «Oggi ho incontrato i sindaci siciliani. Abbiamo preso impegni a partire dalle scuole per trasferire le risorse e rendere di nuovo agibili gli edifici pubblici e nel weekend sarò in Sicilia con il capo della Protezione civile per fare stime riguardo ai danni che hanno colpito gli edifici privati». Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio fuori da Palazzo Chigi, dopo aver incontrato i sindaci del Catanese in merito al sisma del 6 ottobre scorso.

«C'è la massima volontà di aiutare i Comuni colpiti da quel sisma - ha aggiunto - e sempre nel weekend effettueremo un sopralluogo in Sicilia nelle aree colpite dall'alluvione in queste ore. C'è la massima vicinanza alla Sicilia, una terra che ha bisogno di aiuto. Ci siamo come governo e da settimane ci siamo per ripristinare il prima possibile gli edifici colpiti dal sisma».

«E' stato un incontro proficuo - ha commentato il sindaco di Biancavilla (Catania), Antonio Bonanno, uno dei primi cittadini del Catanese che oggi ha incontrato il vicepremier -. Il nostro augurio - ha aggiunto Bonanno - è che questa speranza possa tramutarsi in celerità degli interventi da compiere. E la riunione di oggi mi lascia sperare bene in tal senso. Mi è d’obbligo ringraziare il vicepremier e la Protezione civile nazionale. Sappiamo cosa significhino i doppi turni a scuola e, anche, cosa significhi vedere le nostre chiese chiuse: per questo, dico alla mia comunità di restare unita. Perché uniti verremo fuori da questo momento».

Soddisfazione è stata espressa anche dal presidente del Consiglio comunale, Marco Cantarella: «Le sensazioni sono certamente positive, le istituzioni della città stanno facendo il possibile. Credo che questa disponibilità sia stata compresa in toto dal governo nazionale che ci ha garantito un intervento certo e diretto. Anche il Consiglio continuerà a fare la propria parte».

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg