Attualità Clima

Mare surriscaldato, temporali sempre più violenti nel Sudest

Il disastro all'Eremo di Croce Santa a Rosolini

Perchè il clima nel Sudest siciliano sta diventando sempre più tropicale? La ragione è nel super riscaldamento del mare, e del Canale di Sicilia, nello specifico. Sono i metereologi a spiegarlo. 

Partiamo dalla foto. E' stata scattata a Rosolini, all'Eremo di Croce Santa, in occasione della terribile notte in cui una trentina di persone sono rimaste intrappolate in un ristorante.

"La maggiore energia disponibile, in mari caldi, anche nella stagione autunnale, fa sì che i fenomeni siano intensi e veloci, oltre che molto localizzati sulla Sicilia orientale". A parlare è il tenente colonnello Franco Colombo, del servizio metereologico dell'aeronautica militare presso la base catanese di Sigonella. 

Temporali violenti, veloci, intensi, localizzati. In Sicilia orientale. Per colpa del surriscaldamento del mare. Una prospettiva tutt'altro che confortante per chi abita questi luoghi. "L'impatto di masse d'aria caldo-umide -che attraversano il mare- sulle montagne danno origine a queste precipitazioni intense. I nostri modelli metereologici non ci permettono di fare previsioni precise circa i quantitativi delle piogge e e i loro tempi di precipitazione. Stiamo lavorando per affinare le nostre previsioni".