Sanità Ragusa

I pazienti pazientino, Laboratorio analisi e Farmacia già trasferiti

Le urgenze saranno sempre garantire anche presso le altre strutture ospedaliere della Provincia

Ragusa– Dopo il taglio del nastro, da oggi, parte il cronoprogramma che interesserà i Reparti e i Servizi sanitari che andranno ad essere allocati nel nuovo ospedale “Giovanni Paolo II”. Con precisione le attività di trasferimento di Laboratorio analisi e la Farmacia ospedaliera che, assieme alle Direzione Sanitaria e Amministrativa, saranno completate entro la settimana.
Saranno avviate le attività di spostamento degli altri Reparti nei locali del Nuovo Stabilimento che avranno inizio nei primi giorni della prossima settimana. Al fine di limitare al minimo i disagi e di garantire la sicurezza delle operazioni sarà necessaria una riduzione delle attività cliniche programmate, ferma restando la risposta alla domanda in emergenza/urgenza.

Considerata la complessità delle operazioni di trasferimento, al fine di limitare possibili disagi la Direzione comunica ai Cittadini, che le urgenze saranno sempre garantire anche presso le altre strutture ospedaliere della Provincia, fino a quando le attività nel nuovo ospedale non riprenderanno a pieno regime, cosa di cui sarà data di volta in volta tempestiva comunicazione.

La Direzione strategica, inoltre, tiene, fin da subito, a ringraziare gli Utenti per la preziosa collaborazione e si scusa per i possibili disagi che si potrebbero creare vista la complessità dell'operazione.


© Riproduzione riservata