Sanità Malattie e cure

Hanno inventato la medicina contro la psoriasi

Un farmaco che si rivela efficace anche a distanza di anni

Arriva in Italia un nuovo farmaco per la psoriasi. Si tratta del Guselkumab, primo trattamento biologico che inibisce l'Interleuchina 23 e che nel 40% dei casi ha dimostrato un miglioramento della situazione del 90% dei pazienti.
Il farmaco può essere prescritto solo a chi soffre gravemente di questa malattia. Nel mondo sono 125 milioni le persone che ne soffrono.
Antonio Costanzo, responsabile della Dermatologia all'Istituto Humanitas di Milano, ha spiegato a SkyTtg24 la funzione del farmaco: "L'IL-23 è una proteina del sistema immunitario, stimolatrice della produzione di altre interleukine, come la IL-17, responsabile più diretta delle placche psorisiache. Guselkumab quindi, inibendo IL-23, inibisce a cascata altri regolatori dell’infiammazione".
Un farmaco che si rivela efficace anche a distanza di anni. Nell'82% dei casi si è visto che, interrompendo la cura, l'efficacia del farmaco si mantiene a lungo. "Per questo - conclude l'esperto - si pensa che in alcune persone il farmaco possa riuscire a modificare la malattia e si possa sperare un domani di parlare di guarigione”.


© Riproduzione riservata