Attualità Ragusa

Il Pd di Ragusa si autoassolve

L'autoanalisi

Ragusa - Ieri, 12 novembre 2018, si è riunita la Direzione cittadina del PD per discutere su:

1. Considerazioni finali sul voto amministrativo;

2. relazione del Segretario.

3. percorsi da attivare per tesseramento e fase congressuale.

Concludendo l’analisi del voto amministrativo, con la serenità consentita dal tempo trascorso, sono stati messi in rilievo fattori di criticità che hanno negativamente influito e determinato l’esito non favorevole, tra cui il debutto del Governo giallo verde qualche giorno prima del voto; la generalizzata crisi del PD, capro espiatorio di un profondo malessere della sinistra e del Paese; la nascita di movimenti localistici, gravitanti nell’area del centro sinistra ragusano, capaci di intercettare i voti di un elettorato dissenziente rispetto alle politiche nazionali del PD. Si è peraltro dato atto che il PD Ragusano ha comunque mantenuto quel 15% che il partito aveva raggiunto alle regionali ed alle nazionali.

Il segretario del PD cittadino Calabrese, nella propria articolata relazione, ha informato l’assemblea sul lavoro svolto e sulle prossime iniziative da porre in essere, porgendo un particolare ringraziamento al gruppo consiliare che sta svolgendo una difficile opposizione verso una amministrazione che, sinora, non rappresenta alcun valore aggiunto rispetto alla precedente e, peraltro, sta forzando le regole amministrative di trasparenza nel reclutamento di personale.

L’On.le Di Pasquale ha ricordato le attività poste in essere in relazione ai gravi problemi relativi all’apertura del Nuovo Ospedale di Ragusa, a sostegno dell’Aeroporto della Provincia e del territorio in genere, con un’attività capillare di intercettazione dei fondi e di attivazione di procedimenti in favore dell’intera Provincia di Ragusa. Ha sottolineato la necessità che ci si attivi tutti per riportare priorità e attenzione sul Teatro della Concordia, bene che è patrimonio culturale di tutti i ragusani.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1544429708-3-despar.gif

Il segretario ha infine riferito in ordine a quanto comunicato dagli organismi regionali del partito circa l’attivazione delle fasi congressuali, stimolando i presenti a una campagna di tesseramento tra iscritti e simpatizzanti.

La Direzione, nel rispetto dei principi democratici di formazione delle scelte e degli indirizzi del partito, ha preso atto della esistenza di un gruppo di minoranza che svolge e svolgerà, all’interno del consesso, attività di critica e di opposizione costruttiva, sintomo di una vivacità di confronto che può e deve rappresentare ulteriore risorsa di cui tener conto nella programmazione dell’azione politica. La maggioranza dei presenti ha stigmatizzato la pubblicizzazione di stralci di dibattiti politici interni e di atti, che, estrapolati dal contesto del dibattito, rischiano di assumere un aspetto falso e offensivo nei confronti del Partito e dei suoi organismi.

Confermando a larghissima maggioranza il sostegno al Segretario Calabrese, gli interventi dei componenti la Direzione hanno sottolineato che il dialogo politico deve sempre rimanere nei ranghi della responsabilità che i membri del Partito devono rispettare e, ancora, che tutte le forze ed energie oggi a disposizione devono convogliarsi verso la preparazione dell’attività e delle delicate fasi congressuali, che a breve si apriranno su tutto il territorio nazionale.

A conclusione dei lavori, l’On.le Di Pasquale ha evidenziato come il PD Cittadino deve impegnarsi, sin da subito, in una grande azione politica in favore della Città di Ragusa, che deve recuperare centralità e azione di sviluppo.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg