Attualità Roma

Lorefice (M5S) incontra ministro Lezzi su autostrada Siracusa-Gela

Troppi ritardi

Roma - “Stamattina - evidenziano i parlamentari della Camera dei Deputati, Marialucia Lorefice, presidente della Commissione Affari Sociali e Paolo Ficara della IX Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni - abbiamo incontrato il Ministro per il Sud Barbara Lezzi. Scopo dell’incontro, un focus sugli interventi infrastrutturali in Sicilia che vedono la compartecipazione economica dei fondi europei, il cui pieno e corretto utilizzo è l’obiettivo principale del Ministro Lezzi. Ci siamo concentrati in particolare sulle difficoltà legate al prosieguo dei lavori dell’autostrada Siracusa-Gela. In particolare ci siamo confrontati sulla scadenza di marzo 2019, data entro la quale il lotto che collega Rosolini-Ispica dovrebbe esser pronto, oggi vera spada di Damocle visto che il rischio sarebbe la perdita del cofinanziamento europeo in caso di mancato raggiungimento dell’obiettivo. Ovviamente - continuano i parlamentari-, la Regione siciliana ha una grande responsabilità, siamo contenti che l’assessore Falcone si sia messo in contatto telefonico con il Mise (Ministero dello Sviluppo Economico). Auspichiamo che la Regione abbia già provveduto ad inviare la documentazione annunciata, preliminare alla ripresa dei lavori e a qualsiasi nulla osta da parte dei ministeri coinvolti. Ci riferiamo alle comunicazioni che il Cas (Consorzio per le Autostrade Siciliane) deve mandare al Mise, tramite i commissari di Condotte, e al Mit (Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti), competente per la vigilanza sulla concessione, che deve dare il via ai lavori da parte di Cosedil.

Come parlamentari siciliani continueremo a tenere alta l'attenzione con il solo fine di fare gli interessi della Sicilia, l’incontro di oggi ne è l’ulteriore testimonianza, ma è bene che la Regione inizi ad assumersi le proprie responsabilità evitando dichiarazioni improvvide e scarica barile che non fanno certamente bene a nessuno. Non consentiamo a nessuno di addossare le proprie responsabilità al governo centrale, che tanto sta facendo per sbloccare la ripartenza dei cantieri in tutta Italia e la messa in sicurezza di infrastrutture già esistenti.

Abbiamo avuto modo di sottoporre anche la questione della Ragusa-Catania, che il ministro Lezzi conosce molto bene e della quale si sta occupando con grande impegno. In particolare è stata affrontata la questione del pedaggio e della sua sostenibilità socio/economica in rapporto al territorio, cercando di intervenire al fine di limitare l’impatto economico della tariffa, specie per le categorie meritevoli di sostegno. Infine, le abbiamo sottoposto il progetto presentato dal Libero Consorzio Comunale di Ragusa ‘Passi iblei-Circuito del Barocco’, un progetto che ha l’obiettivo di mettere in rete i centri del Barocco del Val di Noto, il cui obiettivo strategico è la valorizzazione del sistema dei beni storico-architettonici e naturalistico-ambientali diffusi sulle tre province di Ragusa, Siracusa, Catania, conseguentemente lo sviluppo economico del comprensorio sud-orientale dell’Isola”.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg