Attualità Ragusa

Funerale di Maria Zarba, il parroco: solo chi è fragile coglie la fragilità

La chiesa era piena in ogni ordine di posti

Ragusa - Sono stati celebrati oggi pomeriggio, nella basilica di San Giovanni Battista, a Ragusa, i funerali di Maria Zarba, la 66enne uccisa dal marito Giuseppe Panascia poco più di un mese fa. 

Le esequie sono state posticipate per consentire agli inquirenti di acquisire tutti gli elementi di prova, che al momento riconducono inconfutabilmente all'ex coniuge, da cui la donna si era separata da circa un anno. 

Attorno al feretro si sono raccolti i figli, il nipote che trovò la nonna esanime, e tante persone della parrocchia che hanno testimoniato la grande umanità di Maria, che portava a casa la comunione agli infermi. 

Don Paolo La Terra, parroco della cattedrale, usa un'immagine commovente al termine delle esequie funebri: "Maria era una persona fragile e aiutava i fragili come lei. Solo chi vive la fragilità è in grado di riconoscere la fragilità negli altri". 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg