Economia Pesca

Aumento quote per tonno rosso +20%, ma controlli severi

In Italia tante imprese hanno chiuso

Aumentano del 20% le quote di cattura per il tonno rosso. La decisione è stata confermata pochi minuti fa dall'Icaat, la Commissione internazionale per la conservazione dei tonnidi dell'Atlantico di Dubrovnik 2018, che ha adottato la raccomandazione sul 'bluefin tuna' dopo un lungo negoziato. Lo fa sapere l'Alleanza delle cooperative della Pesca, nel commentare "è stata archiviata la stagione dei sacrifici durata 12 anni che ha visto chiudere in Italia centinaia di imprese. Ora si passa dal piano di ricostituzione degli stock ad uno di gestione, fermo restando l'indispensabile sistema dei controlli". Importanti novità sono previste anche per la pesca costiera artigianale del tonno rosso.

Entrando nel merito di numeri, spiega l'Alleanza, le catture complessive saranno di 28.200 tonnellate per il 2018, di 32.240 tonnellate per il 2019 e di 36 mila tonnellate per il 2020. Le quote assegnate all'Europa ammonta rispettivamente a 15.580, 17.536 e 19.360 per i tre anni coperti dalla raccomandazione.

Per quanto riguarda l'Italia, il contingente di 3.894,13 tonnellate assegnato per il 2018, sarà incrementato di 414,46 tonnellate nel 2019 e di 448,16 tonnellate nel 2020.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg