Attualità Comiso

Prossima la cessione gratuita dell’area ex USAF dell’aeroporto

Un percorso avviato poco meno di vent’anni fa

Comiso - Ottocentocinquantamila metri quadrati. Questa è l’ampiezza della “zona Americana” dell’ex base Nato di Comiso. Nell’ottica del completamento della riconversione ad uso civile, cominciata nel 2000, l’area sarà ceduta al comune di Comiso grazie alla volontà del Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, che probabilmente concluderà un percorso avviato poco meno di vent’anni fa. Ieri infatti a Palermo è stato convocato il tavolo tecnico fissato precedentemente dal Generale Gambardella per focalizzare i vari step del passaggio di tutta l’area.

“E’ stato un incontro proficuo a Palermo presso gli uffici del Comando Militare Esercito Sicilia– ha dichiarato il sindaco Maria Rita Schembari – dove tutti gli attori della questione ci siamo seduti per studiare appositi percorsi che potranno garantire una procedura veloce per il passaggio del sedime. Il Ministero della Difesa infatti darà il sedime aeroportuale alla Regione e questa, a sua volta, lo cederà in concessione gratuita al comune di Comiso. E’ molto importante in questa fase – ha spiegato ancora il Sindaco – puntualizzare che il comune non sarà gravato da alcuna spesa per la cessione demaniale poiché l’area ex USAF è già dismessa e quindi non vi sono costi a carico. Sempre durante l’incontro è stata dettata un’agenda dei lavori che prevede, contestualmente, che entro i primi mesi del 2019 da parte dell’Aeronautica Militare, venga fatta tutta la ricognizione particolareggiata del patrimonio immobiliare interno all’area, propedeutica al verbale di cessione. L’acquisizione – ha continuato il Primo Cittadino – è un passaggio importante per potere iniziare fattivamente a programmare un futuro prossimo che non è legato solo allo sviluppo del progetto cargo presso il Pio La Torre, ma può includere altre possibilità di utilizzo di tutta l’area per centri di ricerca e di studio relativi all’attività aeronautica in collaborazione con alcune università italiane e per finalità turistico/ricettive. Per i risultati fin qui raggiunti – ha concluso Maria Rita Schembari – ringrazio gli Onorevoli Stefania Campo e Maria Lucia Lorefice ( M5S) per l’attenzione mostrata verso il territorio e L’Onorevole Giorgio Assenza come rappresentante della Regione”.

Al tavolo tecnico hanno partecipato il Comune di Comiso, i rappresentanti del Comando Logistico Aeronautica Militare di Sigonella, della Regione Sicilia, dell’Agenzia del Demanio, di ENAC e di SOACO.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg