Cronaca Vittoria

Giusy Pepi, il marito: la trovai in chat compromettenti

Giusy si trova in un centro assistita da personale specializzato

Vittoria - Davide Avola ha presentato una denuncia contro la moglie Giusy Pepi accusandola di abbandono di minori. 

Giusy Pepi ha rivisto i cinque figli e il fratello Gianni mercoledì pomeriggio in Questura, ha risposto alle domande degli inquirenti e adesso si trova in un centro assistita da personale specializzato a trattare casi del genere. Un abbraccio con i figli misto a lacrime di gioia e di dolore, quello che viene descritto da chi ha assistito all’incontro dopo 36 giorni di separazione avvenuto nella questura di Ragusa mercoledì pomeriggio. Il faccia fra i congiunti è cominciato poco dopo le 17 ed è terminato alle 19,10.

Davide Avola è stato tenuto a distanza dalla moglie Giusy. In questa prima fase non c’è confronto.

Davide Avola, intanto, si presta alle interviste e finisce stritolato dal sospetto di “marito violento” nel momento in cui emerge che una volta in 20 anni di matrimonio, come ha dichiarato la stessa moglie agli inquirenti, l’uomo le diede uno schiaffo perché la trovò impegnata in una video chat compromettente con un soggetto per nulla raccomandabile. Per il resto tutti, compresi i figli, il fratello di Giusy e la cognata Maria Brancato, smentiscono altri episodi di violenza e di lividi procurati sul corpo della moglie da Davide.

L’avvocato difensore della famiglia Avola, Anastasia Licitra, predica prudenza al suo assistito, che conosce da più di 10 e non considera un soggetto violento. Finora ha assistito entrambi i coniugi, ma adesso assisterà solo Davide. Quale sarà la prossima mossa giudiziaria dell’avvocato: di difesa o di accusa? “Bella domanda - risponde l’avv. Licitra - le ultime dichiarazioni della donna ci aiuteranno a capire meglio come intervenire. Finora il passaggio mediatico che sta passando è quello di un marito violento, ma io che conosco bene entrambi dico che non è così. Tutte le gravi accuse che sono state mosse a Davide da parte di testimoni dal volto coperto in effetti sono state smentite dalla moglie. Solo un caso, viene evidenziato e confermato: la lite quando Davide trovò la moglie Giusy impegnata in una video chat compromettente”.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg