Cronaca Ragusa

Ragusa, la droga nei vasi, in terrazza

E nei materassi

Ragusa - I Carabinieri della Compagnia di Ragusa nel corso di un servizio a largo raggio di controlli volti a prevenire condotte delittuose e a garantire sempre più tranquillità e serenità ai cittadini ragusani, hanno tratto in arresto in flagranza un ventiseienne incensurato di origini Albanesi per detenzione di sostanze stupefacenti.

L’attività che ha visto coinvolte diverse pattuglie nella nottata di domenica sera ha permesso di osservare e censire alcuni movimenti sospetti anche in luoghi ritenuti “insospettabili”. Infatti, durante un controllo effettuato nei pressi dei parcheggi del centro commerciale le “Masserie”, preso d’assalto negli ultimi giorni, veniva subito notata un’autovettura sospetta che cercava di dileguarsi alla vista della pattuglia dei Carabinieri. Effettuato un primo controllo degli occupanti, venivano identificati un ventiseienne ed un ventunenne. Quest’ultimo in particolare, si mostrava particolarmente agitato, di fatto, a seguito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di 4 grammi di cocaina già suddivisi in dosi.

I militari decidevano dunque di estendere la perquisizione ai rispettivi domicili. Nello specifico nell’abitazione del ventunenne, anch’ egli incensurato e di origini albanese, venivano rinvenuti ulteriori 2 grammi di cocaina celati all’interno di un materasso ben tagliato sul bordo laterale, e, per tale motivo il giovane veniva deferito in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. A casa del connazionale, invece, nascosto tra i vasi di alcune piante tenute in terrazza, veniva rinvenuto un barattolo in vetro contenente un involucro in cellophane di 17 grammi di cocaina. Il ventiseienne così, veniva tratto in arresto e sottoposto al regime degli arresti domiciliari così come disposto dall’Autorità Giudiziaria Dott.ssa Giulia Bisello.
 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg