Attualità Noto

L'Infiorata di Noto è arrivata in Cina

La Cina è vicina

Noto - I delegati alla conferenza mondiale degli Istituti Confucio, che si tiene a Chendu in Cina, hanno potuto ammirare le suggestive immagini dell’infiorata di Noto, quest’anno dedicata alla cultura cinese grazie alla sinergia tra l'amministrazione comunale della città barocca del Siracusano e l'università Kore di Enna. Alla conferenza mondiale degli Istituti Confucio prendono parte i delegati e i rettori di oltre 500 università dei cinque Continenti, circa 3.000 persone. Ad illustrare l’evento di Noto è stata la professoressa Liu Hong, rettrice della university of foreign languages di Dalian, gemellata con l’università Kore e copresidente dell’Istituto Confucio di Enna.

L’infiorata 2018 aveva sul manifesto una peonia, il fiore imperiale, colorata con diverse sfumature di rosso e di giallo per richiamare alla mente l’idea della Cina. E quest’anno a realizzare la metà dei 16 bozzetti, esposti la scorsa primavera in via Nicolaci, è stato anche un gruppo di studenti cinesi, selezionati da un’apposita commissione. Il 2018, inoltre, è stato decretato quale anno del turismo Europa-Cina e l'infiorata è una straordinaria vetrina per far conoscere Noto e la Sicilia anche nel paese del Dragone.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg