Attualità Chiaramonte Gulfi

Torna potabile l'acqua a Chiaramonte

Oggi rilasciato il parere favorevole dall’ASP 7 di Ragusa per l’utilizzo potabile dell’acqua nella zona Fonderia

Chiaramonte Gulfi - Grazie ai lavori eseguiti dal Comune nella zona critica anche l’acqua distribuita dalla condotta al servizio della zona Fonderia è utilizzabile ai fini potabili. Anche le analisi di controllo effettuate dall’ASP 7 hanno confermato gli esiti positivi, già registrati dall’attività in autocontrollo dell’Ente, circa la conformità ai parametri di legge delle acque erogate.
In data odierna, l’ASP ha emesso parere favorevole alla revoca dell’ordinanza di divieto di uso ai fini potabili dell’acqua distribuita nella zona Fonderia, ordinanza di revoca in corso di adozione.

Per fronteggiare la pesante emergenza idrica determinatasi, l’amministrazione non ha risparmiato alcuna risorsa, garantendo l’adeguato approvvigionamento idrico quotidiano all’intera città, agli istituti di culto, agli esercizi commerciali, ai plessi scolastici e alle case di cura, nonché ogni altro intervento, garantendo in tal modo, nonostante l’ampiezza del fenomeno ed il suo protrarsi nel tempo, la tutela della salute dei cittadini che non hanno patito alcun danno derivante da tale problematica.
Si ritiene inoltre doveroso un definitivo chiarimento riguardante l’errato concetto che si è voluto fare passare, nonostante l’estrema delicatezza dell’argomento e l’ampiezza del fenomeno, ovvero quello di attribuire ai responsabili della cosa pubblica procedimenti autorizzativi come causa scatenante dell’emergenza idrica affrontata.

Il lavoro finora svolto, nella gestione dell’emergenza, in maniera encomiabile dai tecnici e dagli operai, che saranno ringraziati in maniera opportuna, ha consentito di intraprendere opere di bonifica strutturale durante i lavori straordinari. Questo è stato possibile grazie alla collaborazione dei cittadini, che si sono rivelati virtuosi anche in un altro importante argomento quale la raccolta differenziata, il cui dato ufficiale appena comunicato è stato più alto di ben 4 punti percentuali rispetto al mese di ottobre, ovvero il 74,1% per il mese di novembre.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg