Cronaca Paternò

Tragedia di Paternò, una sola domanda: perchè?

In casa c'erano farmaci antidepressivi

Paternò - Prosegue l'attività istruttoria della procura della Repubblica di Catania per fare luce sul movente che ha spinto Gianfranco Fallica, il consulente finanziario di 34 anni di Paternò che nella notte tra venerdi e domenica ha sterminato la sua famiglia, assassinando la moglie Cinzia Palumbo, di 35 anni, e i suoi due figli, Angelo Daniele e Francesco Gabriele, di sei e quattro anni.

I magistrati hanno disposto lo stub sulle mani dei due adulti morti per capire con certezza chi abbia premuto il grilletto. Adesso bisognerà capire cosa sia scattato nella mente di Gianfranco. Qualcuno parla di gelosia, altri di problemi economici legati alla nuova attività finanziaria di Gianfranco che sei mesi fa aveva aperto un'agenzia nel centro di Paternò. Un'attività in proprio che a quanto pare stentava a decollare. Sentiti in queste ore parenti e amici per capire anche chi prendesse in famiglia i farmaci antidepressivi ritrovati in casa di Fallica e sequestrati dai carabinieri.