Attualità Comiso

Il monaco buddista è diventato comisano

Dal 1982 prega in città

Comiso - Cittadinanza onoraria per Giosho Morishita, monaco buddista che vive a Comiso. Morishita venne a Comiso nel 1982, ed è stato uno dei protagonisti delle grandi battaglie pacifiste. In contrada Canicarao ha realizzato la grande “pagoda per la Pace”, la quinta esistente in Europa, inaugurata 20 anni fa, alla presenza anche del vescovo del tempo, Angelo Rizzo.

Il sindaco, Maria Rita Schembari ha consegnato al reverendo Morishita la cittadinanza onoraria. Il riconoscimento è stato condiviso da tutte le forze politiche presenti in consiglio comunale. Nella stessa seduta, aperta dal presidente Salvatore Romano, sono stati consegnati dei riconoscimenti: il primo al pittore Emanuele Cappello, che ha donato un quiadro con il gonfalone cittadino ed altri simboli, il secondo a Sebastiano Italo Di Geronimo, già docente di paleontologia all’università di Catania. DI Geronomo, originario di Grammichele, che oggi vive in Thailandia, ha donato la sua collezione libraria scientifica al Museo Civico di Storia Naturale del Comune di Comiso.