Cronaca Palermo

L'ho ucciso, insieme ai miei figli, perché esasperata da richieste sessuali

Il racconto della donna che ha accoltellato a morte Pietro Ferrera

Palermo - Pietro Ferrera, ucciso a coltellate a Palermo, la scorsa notte avrebbe voluto avere un rapporto sessuale con la moglie, Salvatrice Spataro che, esasperata dalle richieste, quando l’uomo si è girato di spalle, a letto, l’ha colpito con un coltello da cucina. Dopo il primo colpo, l’uomo ha cercato di aggredire la moglie e a questo punto sarebbero intervenuti i figli che gli hanno inferto altri colpi fino a ucciderlo. E’ quanto avrebbero raccontato i tre al pm Gianluca De Leo e agli investigatori, parlando anche di continui soprusi subiti negli anni dalla famiglia.