Economia Ragusa

Anche a Ragusa i finti saldi, con due settimane di anticipo

La crisi spinge i commercianti a usare alcuni mezzucci

Ragusa - Messaggini, whatsapp, inviti personali. Gli sconti di fine stagione? Iniziano prima di Natale, per quanto ufficialmente siano fissati dopo il capodanno. 

I commercianti, anche nel ragusano, aggirano la legge con una comunicazione informale alla clientela: da noi gli sconti sono iniziati, anche se non lo possiamo dire. In realtà, si tratta spesso di finti sconti, laddove i prezzi -soprattutto dei capi di abbigliamento- vengono prima gonfiati ad arte, e poi lasciari precipitare a un prezzo di poco inferiore a quello di mercato reale. 

Mezzucci. Sono quelli cui diversi commercianti fanno ricorso per invogliare all'acquisto i loro clienti anzitempo e anzivoglia. Una corsa al ribasso virtuale, praticato ben prima del tempo consentito, e comunque in modo poco limpido. I prezzi, nei giorni dei regali natalizi, sono quelli standard, ovvero pieni, mentre le chat di messenger e di whatsapp promettono tagli vertiginosi ai cartellini. Un trucco vecchio come il cucco.