Cronaca Catania

L'Etna si sta calmando

Ritorno alla normalità

Catania - Una serie di terremoti di intensità scemata, tutti di magnitudo inferiore a 2.0 e nessuno dei quali avvertito. E anche i valori del tremore dei condotti interni del vulcano, che segnalano l’energia del magma in risalita, sono ulteriormente calati. 

Quasi esaurita l’emissione di lava nell’alta Valle del Bove; calata la sequenza dei terremoti; scesa l’ampiezza del tremore; stabilizzata la deformazione del suolo.

Diminuita anche l’emissione di cenere ricaduta soprattutto sull’area sud-occidentale dell’edificio vulcanico. 

Il terremoto è stato provocato da una frattura lungo la faglia di Fiandaca. 

La distribuzione dei danni e l’estensione della fagliazione sono molto simili a quelle riportate dalle fonti storiche anche per gli eventi documentati del 1875 e del 1907. La crisi eruttiva di questi giorni poco si discosta dalla casistica che contraddistingue le eruzioni effusive etnee, in occasione delle quali un trasferimento di stress dalle masse intruse verso le porzioni più superficiali dei fianchi del vulcano può generare l’innesco di terremoti anche a distanza di chilometri dai centri eruttivi. Un quadro che porta a essere fiduciosi. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1562774787-3-riviera.gif