Appuntamenti Modica

Donne e Lune, mostra a Modica

Flaminia Carbonaro espone quindici opere realizzate in materiali come bronzo, argilla e ceramica

Modica - “Donne e Lune” è il tema della mostra ospitata nei locali del Centro Studi sulla Contea di Modica nei bassi di Palazzo De Leva. Flaminia Carbonaro espone quindici opere realizzate in materiali come bronzo, argilla e ceramica aventi come filo conduttore la presenza della donna nella società contemporanea.

Flaminia Carbonaro è stata presentata dalla presidente del Centro Studi, Eugenia Calvaruso, dalla sociologa Alessandra Barone e dal musicista Gino Carbonaro. L’artista, già medico, ha illustrato le varie fasi del suo accostamento all’arte ed in particolare la sua predilezione per un materiale plastico lavorato con la raffinata tecnica Raku Yaki. La donna della Carbonaro, così come appare in opere come Lampedusa, Babele, La città dorme, è madre ad un tempo protettiva ed accogliente. In Lampedusa, per esempio, è forte il legame con la propria identità ed il lungo braccio che accoglie una umanità dolente è significativo. In “Città che dorme” la donna è distesa, pronta a portare su di sè il peso di città, monumenti e templi simbolo di universalità e pace. La luna, come scrive nella sua introduzione Eugenia Calvaruso, “in cieli estivi sigilla i momenti, illumina teneramente ma domina le maree e scandisce il tempo delle donne gravide. La donna di Flaminia Carbonaro è madre, città, corpo che contiene, che si apre”.
La mostra è visitabile dalle 17 alle 19 di ogni giorno.