Economia Catania

Gli ex dipendenti WindJet scrivono a Musumeci

Pronti a tornare in pista

Catania - "Carissimo Presidente Musumeci,

recentemente abbiamo appreso dai mass media il Suo sgomento nell’acquisto di un biglietto aereo per un volo nazionale, da e per la Sicilia, ad un prezzo esagerato. Siamo d’accordo con Lei!!! Viaggiare dalla Sicilia è diventato dispendioso e solo per ricchi!!! Come ben sa, Presidente, 7 anni fa la compagnia aerea Windjet faceva volare i siciliani a prezzi low cost, parafrasando potremmo dire “vendevamo acqua nel deserto”. Utilizziamo il “Noi” perché chi Le scrive questa missiva è un gruppo di ex dipendenti della su nominata compagnia, ad oggi ancora disoccupati.

La nostra storia è ben conosciuta, ne sono piene pagine di giornali: un accordo non andato a buon fine (Alitalia-Windjet), i dipendenti ignari di ciò che stesse per accadere, non supportati da alcun organo istituzionale e spesso “buttati” nel dimenticatoio.

Siamo stati illusi, da chi La ha preceduta, che saremmo stati nel minor tempo possibile ricollocati, anche in altri settori e/o mansioni, ma dopo poco è stata ignorata la promessa.

Signor Presidente, ad oggi non si parla più di Noi, forse perché non siamo voluti salire sui tetti?!? Forse perché nessuno di Noi si è incatenato in una piazza a fare sciopero della fame?!? Forse perché, secondo l’opinione pubblica, non abbiamo fatto “casino , ci passi il termine, abbastanza?

Eravamo tutti alle prime armi, giovani ragazzi che non conoscevano certe dinamiche, e che solo dopo hanno appreso che le maniere forti sarebbero state più utile per una eventuale ricollocazione (vedi Mistral, Cesame ed altre).

A tal proposito, a seguito della Sua dichiarazione di voler costituire una nuova compagnia aerea Siciliana, Le evidenziamo che la Sicilia può attingere la forza lavoro da un bacino di professionisti qualificati (Piloti/Assistenti di Volo/Personale tecnico ed amministrativo) già formati e pronti a rimettersi in campo. Sì, Signor Presidente vorremmo il “privilegio“ di poter tornare a lavorare, il “privilegio” di poter mettere a disposizione la nostra professionalità.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1565084997-3-cappello-peugeot.jpg

Confidando nella Sua disponibilità, Le chiediamo di poter incontrare una Nostra delegazione che Le possa esporre la Ns. volontà di riimmetterci nel mondo del lavoro".