Lettere in redazione Modica

Voli. Un Catania-Roma? Quanto un Roma-New York!

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Modica - Salve, sono un cittadino modicano di 37 anni che lavora all'estero, attualmente negli Stati Uniti per conto di una multinazionale Italiana specializzata in ingegneria geotecnica.
Viaggio per lavoro da 18 anni seguendo le scie di mio papà ormai in pensione, il ritorno a casa è sempre stato per noi una gioia, anche in considerazione del fatto che ho una sorella e un fratello anch'essi ormai stabiliti fuori dalla Sicilia, rispettivamente a Lodi e Roma, abbiamo sempre pagato a caro prezzo i ritorni a casa a causa dei prezzi assurdi e proibitivi che le compagnie aeree praticano da e per la Sicilia, in particolar modo nei periodi delle feste in estate e nei ponti festivi.

Io sono uno dei pochi fortunati che per contratto ho 3 viaggi l'anno pagati dall'azienda, ma ciò non toglie che quando ricevo il biglietto e vedo il prezzo che ha sborsato l'azienda mi ribolle il sangue, lo scorso Dicembre sono rientrato per le festività natalizie e il rientro corrispondeva anche col rinnovo del visto presso l'ambasciata americana a Roma, non avendo confermato la data esatta da parte dell'ambasciata l'azienda ha prima acquistato il biglietto da Washington (dove mi trovo attualmente) a Roma per non rischiare di non trovare posti disponibili, per poi acquistare successivamente la tratta Roma - Catania - Roma una volta confermata l'esatta data dell'intervista in ambasciata, questa è stata confermata pochi giorni prima della mia partrenza, di conseguenza a causa dei pochi posti disponibili l'azienda è stata costretta ad acquistare il biglietto Roma CT e ritorno a prezzo pieno, in pratica è costato quanto la tratta inercontinentale!!! 690,50 Dollari!!! E parliamo di un biglietto in classe economy! 690,50 dollari corrispondono a circa 605,00 €!!
Allego la conferma dell'acquisto come prova che non sto esagerando!

Adesso, io non conosco una e una sola famiglia siciliana che non abbia un parente che lavora o studia (o entrambe le cose) fuori dalla Sicilia, e per noi tornare a casa in Sicilia non significa solo tornare per le ferie ma tornare dai propri cari!!! E' assurdo che si debba pagare cifre esorbitanti per tornare a casa, tornare in Sicilia una famiglia intera con i prezzi che impongono le compagnie aeree è un lusso che molti non possono permettersi! Io personalmente ho amici in alta Italia che fanno gli impiegati e tornano a casa meno di me perchè non se lo possono permettere!
La cosa che mi da più fastidio è sentire le fesserie che dicono i politici locali di turno in merito alla continuità territoriale, discorso che viene fuori solo in tempi di elezioni, per poi cadere tutto nel dimenticatoio!

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1550499437-3-sagra-seppia.gif