Economia Ragusa

I dipendenti del Donnafugata Resort chiedono aiuto al sindaco Cassì

Contratti congelati.

Ragusa - I dipendenti del Donnafugata Resort non percepiscono lo stipendio dal primo dicembre, e chiedono al sindaco di Ragusa Peppe Cassì di farti interprete e portavoce della loro vertenza occupazionale. 

Sono 45 i lavoratori, tutti col contratto congelato. La società di gestione è stata dichiarata infatti fallita dal Tribunale di Ragusa nel maggio 2018. Sino ad ora è arrivata una sola proposta di affitto di ramo d'azienda. I lavoratori non percepiscono neanche la disoccupazione. 

Il 30 novembre la struttura ha chiuso, perchè doveva diventare stagionale. I lavoratori non possono accedere ai benefici di legge perchè si trovano in una situazione di limbo giuridico.