Economia Ragusa

Azioni Bapr Ragusa, gli obblighi informativi della Banca

Cosa dice la giurisprudenza

Ragusa - La Comunicazione Consob n. 9019104 del 20 marzo 2009, relativa ai doveri del collocatore nella distribuzione di prodotti finanziari illiquidi, raccomanda ulteriori e particolari accortezze a carico del proponente. Tale documento risulta di particolare interesse in quanto, pur privo di diretta portata precettiva, esplicita in modo netto e inequivocabile gli obblighi a carico degli intermediari nel collocamento di tali prodotti. La stessa comunicazione è stata utilizzata nell’ambito di due diverse pronunce giurisprudenziali (Ombudsman bancario del 30 luglio 2014 e Tribunale di Verona, 25 marzo 2017, n. 687) che, accogliendo in entrambi i casi le istanze degli investitori ricorrenti, hanno ritenuto obbligatoria l’osservanza delle raccomandazioni contenute nello stesso documento emesso da Consob. In particolare, il Tribunale di Verona ha stabilito che non si possono ritenere diligentemente assolti gli specifici obblighi informativi imposti dalla normativa per i prodotti finanziari illiquidi nel caso di inosservanza dei seguenti adempimenti:

informazioni in merito alle modalità di smobilizzo delle posizioni sul singolo prodotto, con evidenziazione espressa delle eventuali difficoltà di liquidazione connesse al funzionamento dei mercati di scambio e dei conseguenti effetti in termini di costi;
inserimento nell’apposito set informativo confronti con prodotti semplici, noti, liquidi ed a basso rischio di analoga durata e, ove esistenti, con prodotti succedanei di larga diffusione e di adeguata liquidità;
informazioni sulle modalità di smobilizzo delle posizioni sul singolo prodotto, ovvero in merito alle eventuali difficoltà di liquidazione connesse al funzionamento dei mercati di scambio e dei conseguenti effetti in termini di costi e tempi di esecuzione della liquidazione.

La strada per ottenere giustizia, dunque, per gli azionisti che voglioni indietro i loro soldi è quella relativa alla contestazione, caso per caso e laddove legittima e veritiera, alla Banca Agricola Popolare di Ragusa di non aver assolto ai propri obblighi informativi e comportamentali previsti dal Testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria e dal regolamento Consob.