Attualità Palermo

Dopo quello di Nello Dipasquale, il sottogoverno di Giorgio Assenza

E Gianfranco Miccichè assume Giancarlo Cugnata

Palermo -  Palazzo dei Normanni, i collaboratori dei deputati del consiglio di presidenza dell’Assemblea regionale siciliana. Avevamo dato notizia delle nomine dell'on. Nello Dipasquale, ecco il sottogoverno dell'on. Giorgio Assenza. 

Tra i beneficiati di uno stipendio dalla Regione c'è Giuseppe Alfano, solo omonimo dell'ex sindaco di Comiso. Dal 7 febbraio 2018 al 31 dicembre 2018, per fare attività di segreteria, Alfano ha percepito 1.118 euro al mese lordi. Giorgio Assenza è un deputato questore e ha diritto ad avere un aiutino. 

L'altro aiutante dell'on. Assenza è Marco Nanì. Già consigliere provinciale, in atto dipendente dell'Istituto Automono Case Popolari di Ragusa, è stato "comandato", cioè trasferito da un ufficio pubblico ad altro ufficio pubblico. Oltre allo stipendio base che gli dà il suo datore di lavoro, Marco Nanì, dal 12 febbraio 2018 percepisce una indennità ulteriore, dato che lavora non più allo Iacp, ma all'ufficio di presidenza della Regione, ulteriori 459 euro al mese, da un anno a questa parte. 

Per restare in argomento, Gianfranco Miccichè, presidente dell'Assemblea Regionale Siciliana, ha assunto Giovanni Cugnata da Comiso -già consigliere provinciale- dal 1 ottobre al 31 dicembre 2018, dandogli un cottimo di 8 mila euro complessivi per "una consulenza in materia di analisi, studio e ricerche per la valorizzazione delle fonti". 

Dal 19 giugno 2018 al 30 settembre 2018 Giovanni Gugnata (noto anche come Giancarlo) aveva percepito un altro cottimo, di 10 mila euro, per "consulenza in materia tecnico-scientifica in materia di rifiuti". 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1553784712-3-piccolo-principe.jpg