Attualità Ricetta

Chiacchiere di Carnevale

Un dolce di stagione

  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/31-01-2019/1548961392-1-chiacchiere-carnevale.jpg&size=297x500c0
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/31-01-2019/chiacchiere-carnevale-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/31-01-2019/1548961392-1-chiacchiere-carnevale.jpg

Con l'avvicinarsi del Carnevale, oggi vi propongo la ricetta delle Chiacchiere classiche, il classico dolce fritto di Carnevale che si prepara insieme alle frittelle, alle crispelle di riso in varie parti d'Italia, assumendo nomi diversi a seconda delle Regioni.

Le chiacchiere sono da sempre quelle forse più evocative del Carnevale, quelle che riportano ai ricordi d'infanzia. Forse perchè lontanamente ricordano le stelle filanti. Le origine della ricetta di oggi si rifà all'antica Roma. Le chiacchiere erano un dolce che si preparava durante i Saturnali. Una festa molto simile al Carnevale, durante i quali si imbandivano banchetti per le strade e si preparava ogni genere di dolce. Anticamente le "chiacchiere" venivano fritte nel grasso di maiale. Oggi nel Lazio prendono il nome di Frappe, in Toscana sono meglio conosciute come Cenci o Donzelle e in Piemonte e in Veneto si chiamano Bugie.
Di Chiacchiere ne esistono diverse varianti: glassate, al cioccolato fondente, bianco, ricoperte di crema al pistacchio o ricoperte di zuccherini colorati per la felicità dei bambini.

Le Chiacchiere, Frappe o Cenci, chiamatele come più vi piace, si ottengono da un semplice impasto di acqua e farina che sono gli ingredienti principali, al quale si unisce la buccia di limone, più o meno burro ed infine un essenza. Il liquore che si utilizza ne diviene il segno distintivo. I più utilizzati per preparare questo dolce sono: il brandy, il Marsala, il vin Santo o anche la Grappa.
Anche per quanto riguarda la forma, ci sono diverse interpretazioni. Una volta ottenuto l'impasto e steso, si può decidere la forma che si vuole, scegliendo tra la forma a triangolo, a fiocchetto oppure si può optare per le classiche striscioline tagliate al centro. Poi non vi resta che friggerle e cospargerle di zucchero a velo e se proprio volete esagerare glassatele a cioccolato e ricopritele con dei confettini colorati. Saranno irresistibili.
Io vi lascio il procedimento delle Chiacchiere classiche, friabili, quelle che si sciolgono in bocca, per questa ricetta ho utilizzato del Marsala per dare l'impronta Siciliana al classico dolce.
Vediamo qui come procedere

https://blog.giallozafferano.it/fantasiaincucina/?s=chiacchiere+di+carnevale

Arrivederci alla prossima ricetta.