Attualità Comiso

Cimitero Comiso, dopo la denuncia alla Corte dei Conti, parlano gli altri

A scrivere sono i Consiglieri comunali di Lista Spiga, PD, Territorio Gaetano Gaglio, Filippo Spataro, Fabio Fianchino, Gigi Bellassai, Vittorio Ragusa

Comiso - "Purtroppo, come avevamo paventato, il solito pasticcio amministrativo con il quale l’amministrazione Schembari ha provato a mascherare il nulla di fatto, sino ad oggi, rispetto al suo stesso programma elettorale dei 100 giorni (e ne sono passati oramai ben oltre il doppio), ha generato l’unico risultato possibile e prevedibile: un contenzioso giudiziario per “milioni di euro” con il soggetto che si era aggiudicato la gara".

A scrivere sono i Consiglieri comunali di Lista Spiga, PD, Territorio Gaetano Gaglio, Filippo Spataro, Fabio Fianchino, Gigi Bellassai, Vittorio Ragusa.

"Un comunicato pubblico del Caec, il soggetto aggiudicatario, ha infatti denunciato la più volte da noi rimarcata probabile illegittimità della procedura di annullamento di una gara già celebrata e con un vincitore conclamato, annunciando di aver avviato “tutte le azioni più opportune” a tutela dei propri interessi con tanto di incarico ad uno studio legale e segnalazione della vicenda alla Procura Regionale della Corte dei Conti.

Poco importa il fatto che lo avevamo preannunciato e che avevamo messo in guardia l’amministrazione in tutte le sedi possibili dal procedere per questa via, rischiosa e costosa per tutti i comisani e non solo per quelli che perderanno la possibilità della realizzazione del Cimitero di Comiso – Pedalino.
Poco importano le responsabilità personali degli amministratori e dei consiglieri comunali che si renderanno responsabili di questo grave danno alla nostra città.

Importa, questo si invece, e tanto, che le legittime linee programmatiche politiche di ciascuna forza politica non procurino un danno erariale alle casse dell’Ente che si amministra. Pagare le cambiali elettorali politiche non vale il rischio di un nuovo dissesto finanziario per Comiso senza che per altro, ad oggi, si riesca a capire quale sarebbe la soluzione alternativa per risolvere il problema di una sepoltura dignitosa per i comisani.
Ci auguriamo che per una volta, tra tutte le revoche annunciate giornalmente, la giunta Schembari ne faccia una giusta e cancelli il pasticcio in cui sta cacciando la nostra città. Noi cercheremo in ogni sede di proteggere Comiso e i suoi cittadini dall’ennesimo sfregio di una destra pasticciona, superficiale, arrogante e dannosa".

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1553784712-3-piccolo-principe.jpg