Attualità Modica

La setta che promette ai modicani (e ragusani) di diventare ricchi

La truffa della catena di Sant'Antonio

Modica - "Ti devo offrire un caffè, dobbiamo vederci, è una cosa importante".

Se a dirlo a un uomo è una donna, la cosa si fa interessante. Ragusanews ha pubblicato ieri un'inchiesta  su una organizzazione settaria -basata sul business di chi pensa che si possano guadagnare soldi senza lavorare- che aveva chiesto circa 25 mila euro a una persona per scalare la piramide di un classico "Schema di Ponzi". 

Di cosa si tratta? Di quella che volgarmente viene chiamata "catena di Sant'Antonio". Chi entra prima nell'organizzazione guadagna soldi sul lavoro di chi entra dopo. Se paghi una cifra ingente, fai un balzo avanti nella piramide. 

Visto che le nostre inchieste sono fonte di ispirazione per i colleghi giornalisti, vi raccontiamo ora, a beneficio anche di chi copia da Ragusanews per poi criticarlo, come funziona la truffa.

In genere è una donna, ma può essere anche un uomo, che vi chiede di incontravi de visu per parlare. L'invito è a un caffè. Sembra una cosa importante e urgente.

Il trabocchetto consiste nel fatto che quella persona vi chiede - a sopresa- la carta di credito per iscrivervi a un programma piramidale in cui se voi portate amici, guadagnerete un sacco di soldi senza fare nulla. Il vostro interlocutore inizia a bombardarvi di informazioni, di numeri, di profitti, soldi a palate. Dopo quaranta minuti siete estenuati, gli date la carta di credito e vi trovate iscritti nella "catena di Sant'Antonio A chi la spara più grossa per diventare ricchissimo". 

Il vostro interlocutore vi chiede la vostra lista di contatti, amici: bisogna fare presto, trovare adepti, ingrossare la piramide, per fare soldi e subito. Vi crea un'ansia spasmodica sapendo che siete caduti nel primo tranello. Avete speso le prime trenta euro per entrare in un programma di affiliazione che è una truffa. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1550499437-3-sagra-seppia.gif

Se siete intelligenti sapete che avete perso trenta euro, e non dovete più avere a che fare con quella persona.

Se siete cretini, vi metterete a cercare amici e clienti che cadano nella trappola come voi. Vi troverete invitati a una convention di idioti in un albergo di Modica o in un resort di Ragusa a pagare l'affitto per la sala. 

Questo articolo è a beneficio di tutti, anche di quanti, dopo averci copiato, ci attaccano. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1550499437-3-sagra-seppia.gif