Appuntamenti Scicli

Apre /Za'•ga•ra/ cucina siciliana

Un agriturismo sul mare

Scicli - Con un neologismo, solo apparentemente contraddittorio, lo si potrebbe definire un agriturismo sul mare. Perché l'idea da cui nasce Zagara é proprio quella di proporre i piatti della tradizione culinaria siciliana che miscela sapientemente i sapori del mare a quelli della terra, frutto di contaminazioni secolari. I piatti poveri della cucina siciliana, ma ricchi di storia e di passione, la fanno da padrone. Dai ravioli col sugo ai legumi, dalla pasta impastata a mano con cavoli e pomodoro alle focacce, dal bollito di carne al coniglio alla stimpirata, passando per la caponata, il pane di casa cunsato, la mulunciana incaciata, fino al gelo di limone, al cannolo di ricotta e al biancomangiare di mandorle, si seguono le antiche ricette della nonna che si tramandano di madre in figlia, utilizzando i prodotti freschi e di alta qualità che il nostro territorio naturalmente offre. Allo stesso modo i piatti della tradizione dei pescatori -dagli spaghetti al nero di seppia alla pasta con sarda e finocchietto, dalla pepata di cozze alla frittura di paranza fino all insalata di baccala e alla seppia ripiena- caratterizzano la cucina dello Zagara retta dal cuoco e chef Peppe Aprile, coadiuvato dalle mani sapienti di due signore della zona.

La splendida location, all'interno di Riviera di Ponente sul lungomare di Donnalucata, -curata dallo studio di progettazione Doppio Volume- interpreta appieno la filosofia della cucina che coniuga mare e terra, con una sala caratterizzata dalle tonalità dell'azzurro e del blu che si affaccia sulla splendida vista del mare Mediterraneo da dove proviene il pesce utilizzato in cucina e l altra sala -che sposa i colori del grano e della terra- che guarda al prato interno e a un antico caseggiato rurale con lo sfondo dell'altipiano ibleo da dove arrivano i formaggi, le verdure di stagione e le carni proposte.
Il menu completo a 20 euro prevede 10 assaggi di antipasti (tra focacce, pane cunsatu, caponata, arancino, cosa cavaddu e formaggi siciliani, salsiccia secca, ricotta, olive cunsate, frittata cipolla e patate, bruschetta), 3 primi (ravioli e pasta impastata al sugo e lolli col macco di fave), 2 secondi (carne al sugo e bollito di vitello), il dolce della casa (gelo di limone), acqua, pane coperto e servizio inclusi.
Il menu di pesce a 23 euro comprende 3 antipasti di mare, 2 primi (spaghetti alla tarantina e pasta sarda e finocchietto) 1 secondo (frittura di paranza) il dolce della casa (gelo di limone), acqua, pane coperto e servizio inclusi.
Naturalmente è possibile anche ordinare alla carta, accompagnando il pasto con inebrianti vini selezionati nelle migliori cantine siciliane dal maitre Carmelo Baglieri.
L'appuntamento con la cena d apertura è, quindi, per venerdì 8 febbraio (menu speciale a 20 euro, posti limitati prenotazioni al 392.2494667).
Zagara-cucina siciliana è aperto a pranzo e cena e ad accogliervi troverete sempre la gentilezza e il sorriso di Paolo Campailla. Giorno di riposo il Lunedì.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1550499437-3-sagra-seppia.gif