Attualità Festival di Sanremo

Mahmood, il benservito di Claudio Baglioni a Matteo Salvini

Si dice "vincitore morale". E quest'anno sono due. "Ultimo" per un verso e Loredana Bertè, per l'altro. Ma Claudio Baglioni ha riservato in cauda venenum per il vero capo del governo italiano Matteo Salvini. 

Dopo le polemiche delle settimane precedenti al Festival su migranti e accoglienza, le cinque giornate di Sanremo sono trascorse sottotono dal punto di vista della tensione politica. E dire che proprio questa è stata, da quando il Trio Solenghi Marchesini Lopez fecero scoppiare una crisi diplomatica internazionale con l'Iran, il sale del Festival.

Ma Claudio Baglioni, dirottatore del Festival, ha costruito la propria perfida risposta politica a Salvini riservando la sorpresa nel finale.

Mentre chi si occupa di probabilità e di scommesse, di sondaggi e verifiche demoscopiche, andava dietro a Loredana Bertè e al cantautore "Ultimo", Claudio ha fatto vincere a sopresa Mahmood, un nordafricano, un arabo, milanesissimo figlio di una sarda e di un egiziano. 

Facendo scoppiare una polemica che si trascinerà ora che il Festival è finito. Cosa significa oggi essere italiano?

Chapeau, un capolavoro di tattica e intelligenza. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1562774787-3-riviera.gif