Attualità Modica

Il Distretto degli Iblei intenta azione legale contro il Comune di Modica

Anche il Comune di Ragusa potrebbe uscire a breve

Modica - Il Distretto turistico degli Iblei intenta una azione legale contro il Comune di Modica, reo di aver giudicato il Distretto un ente inutile. 

I fatti. In novembre il consiglio comunale di Modica, su proposta della giunta Abbate, deliberò di abbandonare il Distretto presieduto da Giovanni Occhipinti e diretto da Ezio Palazzolo. La ragione? E' un ente inutile.

C'è un problema. Perchè il Distretto, per avere il riconoscimento giuridico, deve essere formato da un novero di comuni che superino i 200 mila abitanti nel computo totale. La fuoriuscita di Modica, che ha 60 mila abitanti, mina alla base il Distretto, che perde la titolarità ad essere "Distretto".

Da qui l'azione legale. ""La volontaria estromissione di un socio potrebbe produrre effetti pregiudizievoli, sia relativi alla perdita di risorse necessarie alla realizzazione degli impegni annuali fissati del medesimo Piano, sia afferenti al ben più grave pericolo del venir meno dei requisiti di riconoscimento del distretto previsti dall’art. 7, L.R. n. 10/2005", scrive il direttore Ezio Palazzolo. 

Anche il Comune di Ragusa ha manifestato la volontà di abbandonare il Distretto, data la sua inutilità.