Cronaca Modica

Caso di blue tongue a Ragusa, preoccupazione a Modica

Divieto di movimentazione dei capi

 Modica - “La scoperta di un nuovo sierotipo della Blue Tongue in un’azienda agricola di Ragusa sta avendo delle ripercussioni gravissime su tutto il comparto della zootecnia iblea. Per scongiurare tale pericolo ho scritto al Presidente della Regione e agli assessorati competenti per chiedere un loro autorevole intervento a supporto di quella che è una delle principali branche della nostra economia”.

A parlare è il Sindaco di Modica, Ignazio Abbate, dopo il blocco della movimentazione dei bovini per un raggio di 100 km dalla cosiddetta azienda sentinella (aziende scelte per i controlli periodici delle epidemie) a seguito della scoperta di un nuovo sierotipo denominato “4” per il quale è molto difficile trovare vaccini, visto che quelli già in uso per gli altri sierotipi si rivelano inefficaci per il nuovo. “Ormai è diventata insostenibile per la zootecnia da carne siciliana ed iblea in particolare la questione riguardante i blocchi della movimentazione degli animali. Un comparto, quello da carne, che sta conquistando mercati anche fuori dall’Italia si vede periodicamente beffato da una gestione della presenza del virus Blue Tongue che, completamente innocuo per l’uomo, ne limita la crescita anche in presenza di potenziali mercati che vengono ad essere acquisiti da altri territori dove non esiste (o non si vuole fare esistere) questo problema.

Attualmente gli animali possono essere movimentati solo per il trasporto al macello senza possibilità di commercializzazione verso altri mercati. Decine di aziende hanno dovuto disdire contratti già firmati andando incontro alle penali oltre che al mancato guadagno senza una palese giustificazione. Ormai la pazienza dei nostri allevatori è stata sin troppo messa alla prova quindi chiedo al Governo Regionale di attivarsi attraverso una conferenza Stato/Regione per cambiare le norme attuali che non giustificano provvedimenti così drastici a fronte di un problema sanitario che non ha mai creato problemi e che, anche scientificamente, incomincia a scricchiolare”.