Attualità Ricetta siciliana

Sarde a Beccafico

Un piatto povero

  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/17-02-2019/1550420693-1-sarde-beccafico.jpg&size=341x500c0
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/17-02-2019/sarde-beccafico-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/17-02-2019/1550420693-1-sarde-beccafico.jpg

Oggi Vi propongo la ricetta delle Sarde a Beccafico (sardi a beccaficu in siciliano) o meglio gli Involtini di sarde a Beccafico. Deriva in realtà da una ricetta antica che si rifaceva ai Beccafichi, volatili che venivano farciti con le loro stesse interiora e i fichi, cotti al forno e serviti sulle tavole dei nobili siciliani. Una ricetta, quella con i Beccafichi, non alla porta di tutti, visto che si trattava di bottini di cacciagione riservata ai Nobili.

Le Sarde a Beccafico sono un tipico piatto siciliano e come tale è stato di recente inserito nel registro dei prodotti agroalimentari tradizionali P.A.T e anche del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. 
Un piatto povero, dove, oltre alle sarde si utilizzano pochi altri ingredienti che possono variare di poco a secondo del paese.

Pan grattato, uvetta e pinoli sono gli ingredienti principali della tipica ricetta. Le sarde vengono private della testa, delle interiora, della lisca centrale e vengono condite con una farcia che si ottiene con del semplice pan grattato (muddica atturrata) uvetta e pinoli. Essendo una ricetta che ha trovato una larga diffusione in tutta la Sicilia, ha le sue varianti, dto che è diffusa da Catania e Palermo, passando dal Messinese.

Nella versione Catanese, nel ripieno delle sarde viene aggiunto anche del formaggio Caciocavallo grattugiato e successivamente vengono fritte. Ma nella ricetta Catanese sono previste due sarde, imbottite a mo' di panino. Nella versione Palermitana, la sarda dopo essere stata desquamata ed eviscerata, viene arrotolata su se stessa, imbottita con una farcia simile a quella Catanese ma senza l'utilizzo del formaggio e successivamente cotta in forno, intervallata da foglie di alloro. Nella versione Messinese, nella farcia interna vengono aggiunti anche i capperi in precedenza dissalati.
Qui di seguito vi dò anche la mia alternativa, ho preparato con le sarde degli involtini di sarde a beccafico. Ottimi come antipasti, gustosi come secondi o da utilizzare anche dei finger food.
https://blog.giallozafferano.it/fantasiaincucina/involtini-di-sarde-a-beccafico-ricetta-siciliana/