Cronaca Acireale

Acireale, si cerca il corpo di Enrico

Speranze ridotte al lumicino

Acireale - Sono riprese presto questa mattina le ricerche del terzo disperso nel Mare di Acireale. Si cerca ancora Enrico Cordella, di 22 anni, inghiottito due giorni fa dall'acqua in tempesta insieme a due amici. Il primo corpo recuperato ieri mattina, intorno alle 9.45 dalla Capitaneria di porto di Catania, è stato quello di Lorenzo D'Agata, 27 anni; il secondo quello di Margherita Quattrocchi, 21 anni. Entrambi a circa un miglio e mezzo da Santa Maria la Scala.

Recuperata, all'imboccatura del porticciolo, dai vigili del fuoco, la Fiat Panda verde nella quale le vittime si trovavano quando sono state sorprese dall'onda anomala.
Questa mattina al porticciolo c'era il papà ed i fratelli del ragazzo. Sono distrutti, ma sperano di potere trovare ancora in vita Enrico. Possibilità obiettivamente ridotte al lumicino dopo la tragedia di domenica pomeriggio.

Ora che il mare si è finalmente calmato, si sono immersi stamattina nei fondali del porticciolo di Santa Maria la Scala sommozzatori dei carabinieri e dei vigili del fuoco. 

Nel pomeriggio di ieri, intanto, sono stati restituiti alle famiglie i corpi dei due ragazzi recuperati: i funerali di Margherita Quattrocchi si terranno alle 10 di domani in Cattedrale, mentre in serata a Santa Maria la Scala si terrà una fiaccolata organizzata da don Mazzoni, parroco della chiesa.