Appuntamenti Scicli

Confeserfidi al sesto Festival della cultura creativa

Con il maestro Marcello Pellegrino

Scicli - L’Opera Lirica – guida all’ascolto…. partecipa al VI° Festival Nazionale della Cultura Creativa "le banche in Italia per i giovani e il territorio". Il Festival che vede la partecipazione delle più importanti istituzioni bancarie italiane, è promosso ed organizzato a livello nazionale da ABI. Questa importante e prestigiosa manifestazione infatti è considerata tra le più originali e rilevanti in Italia nel suo genere, come testimonia il patrocinio dell'UNESCO, del MIBAC e la media partnership della RAI.
Il progetto inedito proposto da Confeserfidi tramite la propria Fondazione è denominato Impariamo L’Opera Lirica – guida all’ascolto… questa forma di lezione/concerto sarà curata nei dettagli dal M°. Marcello Giordano Pellegrino ed artisti lirici coinvolti per la messa in scena in forma concertata di due Opere Liriche dal titolo Don Giovanni di W. A. Mozart ed Elisir D’Amore di G. Donizetti.

Dichiara il M°. Pellegrino: “La finalità di questa iniziativa artistico/culturale e musicale vuole avvicinare le nuove generazioni all’ascolto dell’Opera Lirica e la semplificazione del codice comunicativo, con il preciso intento di favorire da parte dei giovani una nuova scoperta ed un progressivo apprezzamento. Purtroppo in Italia l’Opera si sta allontanando sempre più dai gusti dei giovani ed il pubblico che frequenta il Teatro Lirico è formato quali esclusivamente da adulti”.

Proprio per questo Confeserfidi con la propria Fondazione desidera creare le giuste condizioni di valorizzazione e divulgazione di questo immenso patrimonio di valori culturali, storici, estetici, morali dell’Italia.

Il primo appuntamento inserito in calendario in occasione del Festival Nazionale della Cultura Creativa è fissato per giovedì 28 Marzo presso l’Auditorium della Scuola Media Don Milani di Scicli è rivolto agli alunni che frequentano l’indirizzo musicale di questo Istituto. E’ volontà di Confeserfidi e della Fondazione di far proseguire fino a dicembre 2019 altre iniziative di questo genere presso altre istituzioni scolastiche siciliane.