Attualità Ragusa

Come fa Ragusa a restare senza acqua potabile per giorni?

Autobotti in azione

 Ragusa - Accade nel 2019. 

L’acqua proveniente dall’impianto di sollevamento di San Leonardo presenta elementi di torbidità e l’amministrazione Cassì ha emanato il divieto di utilizzo dell’acqua a fini potabili. Molte sono le zone interessate del divieto ed in particolare S. Luigi, Bruscè, Centro storico, Puntarazzi, Cisternazzi, ospedale Giovanni Paolo II, Contrada Nunziata e Ragusa Ovest, Ibla. I tecnici hanno verificato che la torbidità delle acque, probabilmente dovuta alle intese piogge della scorsa settimana, possa avere immesso nelle sorgenti elementi inquinati.

L’amministrazione ha subito disposto le analisi di alcuni campioni per accertare la potabilità dell’acqua, che comunque potrà essere utilizzata per fini non potabili. L’amministrazione ha anche disposto che punti di erogazione siano attivi nelle zone interessate e l’invio di autobotti comunali per alleviare i disagi per i cittadini.

Il sindaco Cassì spiega: "Bisognerà aspettare qualche giorno perchè la situazione torni alla normalità".