Attualità Meteo

Imbacuccatevi, martedì 12 la temperatura scende di 6 gradi

Improvviso calo

Ragusa - Domani, martedì 12 marzo, la temperatura in provincia di Ragusa scenderà di 6 gradi, di colpo. Per questo motivo è opportuno coprirsi e rimettere un abbigliamento consono alla stagione invernale, che sta dando gli ultimi colpi di coda. 

Una saccatura di origine atlantica, che nelle prossime ore formerà un’area di bassa pressione sullo Jonio, sarà responsabile dell’intensificazione della ventilazione dai quadranti settentrionali che interesserà in particolare le regioni meridionali. La perturbazione comporterà inoltre una generale diminuzione delle temperature, con nevicate in calo fino a quote di bassa montagna.

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso che prevede da oggi pomeriggio venti da forti a burrasca settentrionali su Emilia-Romagna e Marche, in estensione dal tardo pomeriggio su Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia, con raffiche di burrasca forte. Si prevedono, infine, forti mareggiate lungo le coste esposte. Allerta gialla per la giornata di domani sulla Sicilia nord-orientale, sulla Calabria meridionale e ionica, sulla Puglia, sui bacini della Basilicata meridionale e sull'Abruzzo.

"In base al bollettino meteo diramato dalla Protezione Civile che prevede temporali e forti venti di burrasca", Rete Ferroviaria Italiana ha attivato per la giornata di domani, martedì 12 marzo, "i Centri operativi territoriali in Campania, Puglia, Calabria e Sicilia, coordinati dalla Sala operativa centrale, per far fronte in maniera tempestiva a eventuali criticità e programmare attività di pronto intervento. Al momento è confermata la piena disponibilità di tutte le linee ferroviarie". "I servizi commerciali delle imprese ferroviarie - si legge in una nota - potranno, in base al peggioramento delle condizioni meteo, essere eventualmente ridotti o subire modifiche in base al peggioramento delle condizioni meteo. Sono 150 le persone, fra operatori della circolazione, tecnici di RFI e delle ditte appaltatrici, pronte a intervenire in caso di necessità per eseguire specifici controlli sull'infrastruttura e attività di monitoraggio sugli impianti ferroviari".

E domani a Palermo giardini e ville comunali domani saranno off limits. Dal momento che anche nel capoluogo siciliano sono previsti "venti di burrasca forte con raffiche fino a tempesta lungo la Sicilia settentrionale", l’amministrazione comunale ha disposto, dunque, in via precauzionale la chiusura di ville e giardini comunali.