Attualità Comiso

L'on. Stefania Campo: Musumeci privatizza gli aeroporti siciliani

Il provvedimento contenuto in un emendamento ad uno dei 4 collegati alle Legge di bilancio

 Comiso - Il movimento 5 Stelle all’Ars contro la privatizzazione degli aeroporti siciliani, nascosta -dicono - tra le pieghe dell’articolo 8 di uno dei 4 collegati alla Finanziara, quello «in materia di personale, di enti locali e altre disposizioni».

«Il rischio che questa disposizione venga inserita tra gli emendamenti al testo definitivo che si appresta a sbarcare in aula a sala d’Ercole è altissimo. L’articolo - dice la deputata 5 stelle Stefania Campo - aggrappandosi alle disposizioni del Testo Unico, prevede la dismissione delle partecipazioni pubbliche degli enti locali in società di gestione aeroportuali. L’intento, in verità, sembra essere un altro, decisamente più subdolo, ovvero quello di avviare la privatizzazione dell’intero sistema aeroportuale siciliano, vendendo le quote detenute dagli enti pubblici, per pochi spiccioli che non servirebbero nemmeno a risanare i bilanci».

«In questa stessa norma del collegato - prosegue la deputata - il governo regionale concede 90 giorni di tempo per la vendita, pena una riduzione del 10 per cento dei trasferimenti correnti in favore delle amministrazioni inadempienti. Sembra quasi un voler imporre tale scelta ai comuni siciliani che detengono quote aeroportuali».

«A breve - conclude Campo - presenteremo un disegno di legge che vieti la privatizzazione degli aeroporti siciliani di proprietà di enti pubblici, stante la loro funzione di principale sistema di collegamento della nostra terra con il resto d’Italia e con il mondo. Chiediamo inoltre che tale "rete unitaria" venga considerata strategica e che nessuno possa pensare di creare speculazione e profitto a discapito dei siciliani».