Attualità Palermo

Beni culturali, il successore di Tusa potrebbe essere la Panvini

Rosalba Panvini è in atto Sovrintendente di Catania

Palermo - Il dolore per la scomparsa di Sebastiano Tusa è ancora forte, ma la politica deve andare avanti, e a Palermo servirà nominare un nuovo assessore ai beni culturali, dopo che l'esame del Dna avrà accertato la morte dell'assessore, che ad oggi risulta "disperso". 

Tra i papabili i boatos riferiscono il nome di Rosalba Panvini, già Sovrintendente di Caltanissetta, Ragusa, Siracusa e in atto di Catania. La ragione politica che porterebbe alla nomina è presto detta. Nello Musumeci aveva sottratto l'assessorato ai beni culturali al manuale Cencelli, nominando assessore Vittorio Sgarbi. 

Dopo le dimissioni del critico d'arte, aveva scelto un tecnico, sottraendo di nuovo alla spartizione politica, il Sovrintendente del Mare Sebastiano Tusa. Ora che l'assessorato è rimasto senza guida, la scelta del Governatore potrebbe essere di nuovo di natura tecnica, e il nome più accreditato è quello della docente di Scienze dei Beni Culturali all'Università di Catania.