Attualità Amarcord

Famiglia Fiorello, l'album e le FOTO

Il papà Nicola

  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-03-2019/1552938368-1-famiglia-fiorello-album-foto.png&size=657x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-03-2019/1552938369-2-famiglia-fiorello-album-foto.png&size=400x500c0
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-03-2019/famiglia-fiorello-album-foto-100.png
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-03-2019/1552938368-1-famiglia-fiorello-album-foto.png
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-03-2019/1552938369-2-famiglia-fiorello-album-foto.png

Famiglia Fiorello: papà Nicola, mamma Rosaria, e i figli Rosario (il primogenito), Anna (oggi titolare di un negozio a Roma), Catena (scrittrice) e Giuseppe-Beppe (attore). 

Foto anni Settanta, che restituiscono un nucleo familiare siciliano classico. Fa una certa impressione vederli, con la coscienza del dopo. Tolta Anna, che ha rifiutato lo spettacolo, tutti i figli hanno avuto una carriera nel mondo dello show. 

Purtroppo, Nicola è morto prima di vedere i figli affermarsi. Nel febbraio del 1990. Appuntato radiotelegrafista della Guardia di Finanza, era originario di Letojanni, mentre la madre Rosaria è originaria di Giardini Naxos.

La famiglia, a causa dei trasferimenti del padre, ha vissuto tra Riposto (Catania) e Augusta, nel siracusano. 

La morte del padre -che tanto somigliava a Domenico Modugno- è stato un colpo durissimo per la famiglia. 

"Eh Rosà, tuo padre si è sentito male", disse un parente al telefono parlando col primogenito, Rosario, che in quel momento si trovava a Sanremo. Poi quella domanda che aspettava una sola risposta. "È morto, vero?”. Ballava con sua moglie, disse 'ho dimenticato le sigarette, vado a prenderle'. Lo trovarono nel parcheggio, vicino alla macchina, alla festa di Carnevale.

"Sul lavoro era un finanziere rigido e attento, serviva lo Stato, mentre nella vita privata era il vero Fiorello di casa: lui doveva diventare il grande artista", racconta Catena Fiorello. 
"Una volta lo voleva ingaggiare il circo equestre e dopo aver assistito a una sua esibizione. Cantava benissimo, poi era bello. Fu mia nonna Catena D’Amore a impedirlo: gli si attaccò alle caviglie".
Catena D’Amore?
"Sì, il suo nome; donna rara, negli anni Trenta portava la bandana e fumava il sigaro, mise al mondo mio padre senza un uomo al suo fianco: rimasta incinta del vicino, già sposato e con prole. Rifiutò l’aborto".